Un po' (molto po') di me

La mia foto
Sono una wannabe-molte cose: giornalista, fotografa, animatrice, interprete, scrittrice, designer. O per meglio dire sono una WANTED TO, visto che ho scelto una carriera da creativa che mi ha portato al niente disoccupazionale. MA sono anche: figlia unica (e assenteista), moglie mutevole; riciclona seriale con tendenza compulsiva all'ammucchio negli angoli, amica leale, tendente alla puntualità cronica e alla lacrima+sigaretta, professionalmente impeccabile. Contraddittoria e mutevole. Cinica e creativa. Stronza, nella maggior parte dei casi.

mercoledì 23 marzo 2011

Finite le S, o quasi


... pare che io abbia anche finito gli scatoloni e la relativa pazienza.
Ho disseminato i cassonetti della città dei miei cartoni vuoti. Anche degli imballaggi.
E adesso che i mobili sono pieni, che la casa sembra avere un apparente equilibrio di forme e riempimenti, mobili tende quadri ciapapuer* luci mensole scaffali, adesso che ho praticamente finito... il difficile è ricominciare.

Trovare lavoro.
Trovare amicizie.
Non perdere quelle lasciate nella vita precedente.
Trovare una gastronomia cinese degna di essere frequentata.
Trovare (RItrovare) la forma fisica.

- non trovate anche voi che le ultime due frasi confliggono? -

Trovare una nuova estetista, un nuovo parrucchiere, un nuovo ginecologo - o tornare da quelli di sempre, con 40 minuti di treno?
Trovare un senso al mio stare qui anziché là.
E, se trovassi anche quel foulard color tortora che non so dove sia finito - e se è finito a casa di mia suocera, è perso - e le forchettine da antipasto anni 60, mi sentirei perlomeno un passetto avanti.
 


* ciapapuer= divertente nomignolo piemontese dato a tutti quegli aggeggini il cui unico senso per esistere in una casa è prender polvere ed essere improrogabilmente spolverati con sommo scazzo da desperate housewife. Come direbbe la Sbullonata, "troiai".

15 commenti:

  1. siamo in una situazione simile. Cambiato or ora città, sono alla ricerca di tutto. Solo il lavoro, a quanto pare, c'è. E non è poco, lo so. Ma il resto..aIUTO!

    RispondiElimina
  2. situazione simile anche per me, da due anni a 300km da casa e amici e fino a qualche giorno fa pure senza macchina.. forse però avere la sensazione di 'ricominciare' dà anche la forza che serve per poterlo fare..!

    RispondiElimina
  3. ti auguro di trovare presto tutto quello che stai cercando... sì, in effetti la gastronomia cinese e la forma fisica sono un po' in conflitto.... ma chissenefrega!!!!
    bacio, a presto

    RispondiElimina
  4. io ad ottobre ho lasciato fare tutto il trasloco ad altri. Gran bella cosa ma devo ancora capire dove stanno tutti gli asciugamani!!! ;-)

    RispondiElimina
  5. @Lectra:
    Tu sei tornata al tuo paese e avrai ritrovato certamente qualcosa di buono, io ho lasciato la mia città adottiva per un'altra che già conoscevo in parte e che mi è ostile (unici punti di riferimento la famiglia del Consorte). Il lavoro... boh, ci sarà? non ci sarà? Io spero...

    RispondiElimina
  6. @Freespirit: devo proprio trovare l'entusiasmo per ricominciare qui... non mi va molto, ma cambierò presto visuale... spero!

    RispondiElimina
  7. @Cri: non ho volutamente scritto che devo trovare una palestra... adesso sarebbe troppo impegnativo per una mollacchiona come me! Mi farò qualche corsetta per smaltire i sensi di colpa.
    Nota bene: qui non c'è nemmeno un sushi!

    RispondiElimina
  8. @Wally: non rientravo nel budget e ho preferito comperare mobili aggiuntivi, con la cifra che mi era stata preventivata. Però almeno ho la soddisfazione di aver imballato tutto così bene che si è rotto solo un calice. Tanto, alla fine spunterà fuori tutto...anche a qualche anno di distanza (esperienza insegna). Buona fortuna con gli asciugamani!

    RispondiElimina
  9. il post trasloco è un momento topico!
    allora , io per 40 min di treno, ritornerei dai medici che conosci ( specie il ginecologo !).
    ora respira. profondamente. c'è il sole da te ? e allora ... vai! si ricomincia!
    baciooooo

    RispondiElimina
  10. ....buona giornata...e buon inizio

    RispondiElimina
  11. dai.. immagino sia difficle questo cambiamento. ma sono certa che trarrai qualcosa di buono.. fosse solo l'estetista che ti fa la ceretta a buon prezzo! forzaaaaa!

    RispondiElimina
  12. Direi che ci siamo. Adesso che hai sistemato tutto sei pronta per la nuova vita! E quando ti va anche per un altro giro di shopping, che il tortora è un colore troppo in tendenza per lasciarselo scappare! ;)

    RispondiElimina
  13. Si chiamano anche "Aggeggi". I ciapapuer, intendo.

    RispondiElimina
  14. Un nuovo inizio....cosa sempre bella e gradita, anche se difficoltosa!!!

    RispondiElimina
  15. si le due frasi che tra loro avevavno della contraddizione in termini si annuallano... anche se a parer mio solo la fatica fisica appaga... davanti al riso alla cantonese son perplessa... ciò detto qualcosa intanto hai trovato?!

    RispondiElimina

dimmi, dai... anche se devi insultarmi o darmi della cretina...