Un po' (molto po') di me

La mia foto
Sono una wannabe-molte cose: giornalista, fotografa, animatrice, interprete, scrittrice, designer. O per meglio dire sono una WANTED TO, visto che ho scelto una carriera da creativa che mi ha portato al niente disoccupazionale. MA sono anche: figlia unica (e assenteista), moglie mutevole; riciclona seriale con tendenza compulsiva all'ammucchio negli angoli, amica leale, tendente alla puntualità cronica e alla lacrima+sigaretta, professionalmente impeccabile. Contraddittoria e mutevole. Cinica e creativa. Stronza, nella maggior parte dei casi.

giovedì 27 dicembre 2012

Boccioli (SOUNDTRACK OF MY LIFE #6)


1996.

Un'estate intera, un autunno, un inverno.
Libri, sigarette, amorazzi e noi quattro scalmanate in giro come mine vaganti a canticchiarcela, a strimpellarla, a mangiare gelati e vita a grossi morsi per non lasciarne colare via il sapore disciolto nel tempo, ché sì, non ci mancava allora. Non avevamo il fiato sul collo, avevamo fiato e basta. Anche mentre ce la fumavamo in circolo avevamo abbastanza fiato da ridere a crepapelle e litigare e stingerci un po' di più coi segni delle dita e dei denti addosso, appartenendoci.
Mi mancano quelle quattro: la signorina per bene, la pazza maschiaccia, la depressa nella nube, e la romantica dark... che ero io. Se guardo quelle foto, metto a fuoco solo gli occhi: quei focherelli non sono cambiati.

Nessun commento:

Posta un commento

dimmi, dai... anche se devi insultarmi o darmi della cretina...