Un po' (molto po') di me

La mia foto
Sono una wannabe-molte cose: giornalista, fotografa, animatrice, interprete, scrittrice, designer. O per meglio dire sono una WANTED TO, visto che ho scelto una carriera da creativa che mi ha portato al niente disoccupazionale. MA sono anche: figlia unica (e assenteista), moglie mutevole; riciclona seriale con tendenza compulsiva all'ammucchio negli angoli, amica leale, tendente alla puntualità cronica e alla lacrima+sigaretta, professionalmente impeccabile. Contraddittoria e mutevole. Cinica e creativa. Stronza, nella maggior parte dei casi.

venerdì 23 aprile 2010

Io sono a favore...

...
della libertà di scegliere il modo meno traumatico
del diritto ad una sanità che assiste e non punisce e terrorizza
del dolore fisicamente attenuato, se possibile
della fine di questa inutile caccia alle streghe mascherata da ideologia politica o religiosa



6 commenti:

  1. Perfettamente d'accordo con ogni tua singola parola...

    RispondiElimina
  2.  ah l'ho vista anch'io la puntata, ha perfettamente ragione, sì a una tortura chirurgica dove ti possono raschiare come un fondo di bottiglia che neanche nelle peggiori tribù delle foreste amazzoniche, ma NO ad una semplice pillola che attenua il dolore già immenso per ogni donna che si trova costretta ad abortire, come si fa a non legalizzarla??? Meno male che almeno in Lombardia c'è non so come sia passata dato che quel Formicone così religioso e ciellino avrà dato qualche appalto ad una qualche industria farmaceutica, santo cielo siamo davvero ancora al Medio evo con la caccia alle streghe. 
    un bacio cara :)

    RispondiElimina
  3. lo sono anche io. fortissimamente!

    RispondiElimina
  4. E io sono contro a una Chiesa che rifiuta la scienza che può mitigare le sofferenze umane ma accoglie quella che prolunga all'infinito la tortura di una parvenza di vita.

    RispondiElimina
  5. troppi hanno usato solo 7 parole:" Basta che non diventi un contraccettivo!" nessuno ha sprecato mezzo verbo per parlare della sofferenza che si trascina dietro una donna che DEVE prendere questa scelta! non si parla di quelle 4 idiote che si fanno una svveltina nel bagno di una discoteca il venerdì notte... troveranno sempre la scusa buona per dare in pasto al nulla un feto e non si meritano comunque l'ecczionalità del diventare madri, quindi che ci sia oppure no la pillola abortiva è lo stesso! spero possa essere un ulteriore modo per aiutare la donna, che ha sempre e comunque un'esistenza ardua, ripetto a quella dell'uomo poi...

    RispondiElimina

dimmi, dai... anche se devi insultarmi o darmi della cretina...