Un po' (molto po') di me

La mia foto
Sono una wannabe-molte cose: giornalista, fotografa, animatrice, interprete, scrittrice, designer. O per meglio dire sono una WANTED TO, visto che ho scelto una carriera da creativa che mi ha portato al niente disoccupazionale. MA sono anche: figlia unica (e assenteista), moglie mutevole; riciclona seriale con tendenza compulsiva all'ammucchio negli angoli, amica leale, tendente alla puntualità cronica e alla lacrima+sigaretta, professionalmente impeccabile. Contraddittoria e mutevole. Cinica e creativa. Stronza, nella maggior parte dei casi.

mercoledì 7 gennaio 2009

Bianco

50 cm di neve.

La mia anima pare germogliare, nonostante la coltre di gelo, e zitta zitta mi fa anche una linguaccia.

E' bello camminare e sentire il proprio peso affondare e profanare quella soffice cotonina, è bello aprire la bocca e bere purezza.

Mi fa sentire più viva del solito.


(ebbene sì, stamattina alle 7 ero l'unica povera pazza ad essere uscita con mezzo metro di neve solo per un cappuccino al bar. Ma che sensazione...)

9 commenti:

  1. EhEhEhEh!!Allora siamo in due ad essere pazze, visto che quando ha nevicato qui, ho fatto la stessa cosa e poi sono pure uscita x una passeggiata di 2h sotto la tempesta di fiocchi bianchi!!!CHE BELLA SENSAZIONE!!!

    RispondiElimina
  2. come ti sento serena!!!!! è bellissimo...che meraviglia la neve bianca, sembra tutto più puro in tutto quel bianco

    RispondiElimina
  3. Questa passione ci accomuna lo sai. Io mi ci sono addirittura sdraiata, ero in un prato e per qualche minuto sono stata lì, lasciando che i fiocchi si appoggiassero su di me mentre ridevo. Sono quelle cose che ti fanno tornare bambina e ti fanno sentire in pace con te stessa. Questi sono gli attimi da cogliere, un bacio

    RispondiElimina
  4. Devo dire che ha coperto anche la roccaforte della Lega, la neve... il pensiero che, guardando dalla finestra, qualcosa mi accomuni a qualche styler speciale, è una buona ragione per sorridere...
    bacio!

    RispondiElimina
  5.  E 'l naufragar m'è dolce in questo mare...di neve aggiungo io ( il giacomo mi scuserà), ma quanto è bello il rumore della neve mentre affondi la scarpa, uno crocchiare attutito, sordo e l'odore freddo quasi metallico della neve che scende..
    .ma che rottura l'automobile sepellita dallo spazzaneve!

    RispondiElimina
  6. La neve val bene un capuccino...
    e un capuccino val bene la neve.
    Connubio perfetto, poesia.
    Grazie della visita.

    Frrr

    RispondiElimina
  7. io ODIO la neve...ma è bellissimo sentirti così

    RispondiElimina
  8. anima, germoglio, purezza, sensazione....bicicletta sommersa dalla neve!
    Si ma la parola più allusiva è: PROFANARE!!!
    Che avrai voluto dire?

    RispondiElimina
  9. LO so che la neve per certe cose provoca grandi disagi... è un po' una rottura di scatole! ... ed io ho oggi ho planato poco soavemente sul ghiaccio con il popò all'uscita di un iper... però che spettacolo tutto quel bianco da profanare (sì, profanare: l'impronta non si cancella più, è peggio di un reperto dei RIS) e tutta quella "cosa" che brilla al primo accenno di sole, sembra una lana tempestata di strass certe volte...

    RispondiElimina

dimmi, dai... anche se devi insultarmi o darmi della cretina...