Un po' (molto po') di me

La mia foto
Sono una wannabe-molte cose: giornalista, fotografa, animatrice, interprete, scrittrice, designer. O per meglio dire sono una WANTED TO, visto che ho scelto una carriera da creativa che mi ha portato al niente disoccupazionale. MA sono anche: figlia unica (e assenteista), moglie mutevole; riciclona seriale con tendenza compulsiva all'ammucchio negli angoli, amica leale, tendente alla puntualità cronica e alla lacrima+sigaretta, professionalmente impeccabile. Contraddittoria e mutevole. Cinica e creativa. Stronza, nella maggior parte dei casi.

martedì 2 settembre 2014

Minestrone

Ho 4 post in bozza che non vogliono uscire, gli altri li ho cancellati proprio. Questa stitichezza verbale mi lascia davvero senza parole, ma non posso pretendere che esistano lassativi per bloggher reticenti.

(iniziamo male... continuiamo peggio)

E' arrivato Settembre, alleluja. Non odiatemi, lo so bene che tutti si sono dati da fare per dire in più social possibile che è arrivato Settembre, che è iniziato di lunedì e via dicendo, ma questo per me è davvero un sollievo (vedi post precedente: definire questa un'estate di merda è un eufemismo).
Sono contenta di averla aperta e richiusa con gli amici di sempre, con la mia grande strampalata Famiglia, e tutto quello che c'è in mezzo vorrei buttarlo - tanto non ho foto di ombrelloni, di scampagnate e cose simili, se vi va bene vi posso far vedere come ho intonacato l'atrio di casa - visto che come strascico mi ha lasciato una gamba fasciata, un dimagrimento del tutto inconsistente - 5 kg in tre mesi fanno schifo e non prendiamoci per il culo, dovevo buttare via acqua e tossine e non l'ho fatto e mò chi la sente la GineMaior - dei litigi che non si saneranno presto perché io NON voglio sanarli e stavolta sono irremovibile nel pensare che certa gente non meriti che io scrolli di nuovo per l'ennesimissima volta dalle mie spalle il malessere che mi ha tirato addosso... tanto poi ricomincia e io divento sempre più fessa e sempre più perculabile. E allora no. La misura è colma e io mi sono stufata quindi ciao ciao, au revoir, fanculo. 

Mi aspetta un mese di trafila ospedaliera per capire fino a che punto i nuovi luminari ci faranno andare avanti nella ricerca dell'Erede(diStaCippa, come dice Consorte). Ancora con le gambe aperte, direbbe la Princess, giusto? Apritemi pure l'esofago la giugulare e lo sfintere anale ma vi prego ditemi qualcosa di serio e che abbia un'aria definitiva, soprattutto se è un NO. Intorno a me c'è un fiorire di panze... e io no. "e io no" è un ritornello odioso, fa male in primis a chi lo crea nella propria testa, puzza di invidia, quella marcia. Vorrei smettere di dirlo, farlo diventare un "e io non ancora" o "e io prossimamente" ma non ho dati oggettivi su cui basarmi, quindi è meglio tacere.
Settembre di esami di riparazione anche per me, che devo riprendere un bel po' di contatti allentati causa mia estrema pigrizia/sociopatia estiva. Ci sono persone, nomi, occhi che non voglio perdere, parole scritte da cui bere ancora... ci sono, soprattutto, lotte da sostenere e per cui tifare; magari sono lontanissime dalla mia, magari non ne capisco molto ma, se l'istinto primordiale mi fa sobbalzare sulla sedia ad ogni accenno di novità da loro, vorrà pur sottendere un legame da cuore a cuore. (sì, parlo di voi. Su Facebook potreste taggarvi, qui no... forse è meglio così?!)

Mi rendo conto che ho fatto un bel calderone. Basta così per oggi, sono stata fin troppo ciarliera. Mi infilo i sandali e vado a vendere un rene per la TARI. A presto.

14 commenti:

  1. Neanche per me è stata una grande estate.. speriamo che l'autunno si riveli migliore!
    In bocca al lupo cara, a presto :)

    RispondiElimina
  2. L'estate è stata pessima per tutti.
    Settembre è arrivato, finalmente. Per il resto? Bah, secondo me dovremmo staccare e smettere di pensare.
    Qualcosa arriverà, basterebbe sapere aspettare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Smettere di pensare? È difficile, ho l'abbonamento da segamentalista premium.

      Elimina
  3. Pare che questi mesi non-estivi abbiano fatto schifo un po' per tutti, tutti noi che scriviamo almeno.
    Finalmente hai lasciato un po' la porta aperta e ci hai lasciato dare una sbirciata, ti fai desiderare cara! Torna presto, se possibile con buone nuove, sennò anche no... ti vogliamo lo stesso.
    un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Promesso che torno, anzi che sono tornata per restare. La grande fortuna (??) è che noi grafomani abbiamo avuto tutte tre mesi più no che sì e quindi non passo per la pecora nera!

      Elimina
  4. Oh tesoro mio bello ormai io le apro appena vedo un camice bianco. E ho detto tutto. Fortuna che da quando la Pausini ha messo la passera al vento farla vedere a tutti fa meno scalpore.
    Ti abbraccio forte. Supereremo sto settembre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Pausini... lei sì che fa scuola!
      Arriverà ottobre, sorella di ricerca, e porterà frutti. Non solo castagne e novello, spero... ma in mancanza di meglio apprezzeremo quello.

      Elimina
  5. L'estate rende sociopatica anche me. Troppa pelle al vento, troppe foto, troppa esposizione insomma.
    Torniamo timidi, va'.
    Ti bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Torniamo timidi" mi piace tantissimo.
      Un bacione a te, ultimi giorni da nubile :)

      Elimina
  6. Tante cose hai detto in questo piccolo post e non si può rispondere in modo completo ad ognuna di esse. Certo, l'estate è stata una fregatura ed ora vediamo cosa riserva settembre (qualche sorpresa: ne sono certo).

    Fai bene a prender distanze da determinate persone: scrollare le spalle è solo un modo per fingere che non ci sia qualcosa che pesa su di esse, ma c'è e si sente dopo ogni passo.

    Per il resto non mi sento di esprimere commenti: continuerò a seguire questi spazi e vedremo dove porterà questo fiume.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La promessa di seguirmi mi fa sentire... come dire? "osservata".
      Ma è una bella sensazione: piglio e intasco.

      Elimina
  7. Fai bene a scrollarti di dosso certa gente, dovrei imparare a farlo anche io...
    Ormai siamo già a metà settembre e io non vedo l'ora che sia ottobre per chiudere un capitolo della mia vita ed aprirne un altro e vediamo cosa mi riserverà.
    Sono capitata nel tuo blog per caso e lasciatelo dire mi piace un sacco come scrivi!!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottobre sarà meglio per forza...
      Grazie dei complimenti, spero di rivederti presto su questi schermi!

      Elimina

dimmi, dai... anche se devi insultarmi o darmi della cretina...