Un po' (molto po') di me

La mia foto
Sono una wannabe-molte cose: giornalista, fotografa, animatrice, interprete, scrittrice, designer. O per meglio dire sono una WANTED TO, visto che ho scelto una carriera da creativa che mi ha portato al niente disoccupazionale. MA sono anche: figlia unica (e assenteista), moglie mutevole; riciclona seriale con tendenza compulsiva all'ammucchio negli angoli, amica leale, tendente alla puntualità cronica e alla lacrima+sigaretta, professionalmente impeccabile. Contraddittoria e mutevole. Cinica e creativa. Stronza, nella maggior parte dei casi.

lunedì 13 gennaio 2014

lista dell'acredine


Giorni convulsi.
Mi tornano a galla troppi spigoli delle Feste (ma quali feste?!), devo vuotare il sacco.
Io ODIO:
  1. le lungaggini burocratiche e il lento risveglio dal letargo del Natale.
  2. chi usa i social per lodarsi e sbrodarsi con i selfies ritoccatissimi stile "quanto so' figa". Vita vuota, vuota davvero, piena solo in superficie.
  3. chi ti ingozza nei giorni comandati e poi si dimentica di te quando avresti bisogno. Vedi alla voce "famiglia del Consorte".
  4. chi non capisce che sei in un tunnel di scadenze e ritmi serrati e pascola beatamente intorno intralciando il cammino.
  5. il buonismo, "è un periodo ma passerà se ci credi".
  6. chi urla sapendo di urlare per prevaricare chi non sa violentare gli altri con le parole.
  7. la nebbia delle 10 di mattina.
  8. il wireless chiuso degli hotspot comunali.
  9. i jeans con le tasche scucite che perdono pezzi di vita.
  10. le persone che si creano handicap laddove non ce ne sono per il puro gusto di pesare sulle spalle del prossimo.
Passo e chiudo, per ora.

13 commenti:

  1. L'ultimo punto della tua lista mi fa vibrare corde importanti, quelle più comunemente chiamate "palle". Diciamo che è il punto saliente dei miei principali "struggi" e temo la sarà un po' per sempre. confortante sapere che come mia madre ce n'è tanti.
    Un abbraccio cara, è passato un po' dall'ultimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è passato fin troppo :)
      sì, il mondo è pieno di "tue madri".. a volte ammetto di farne parte anche io, ma nella mia fallibilissima natura riconosco che essere dalla parte della crocerossina è una gran rottura!

      Elimina
  2. Un elenco così vero da farmi pensare di avertelo dettato.
    Io risolvo lasciandoli parlare. Non è facile, anzi, a volte è molto più difficile che rispondere però sto cercando di volermi bene e di amare la mia serenità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lasciar parlare... ghgh dovrei procurarmi dei tappi e un meccanismo per dondolare la testa avanti e indietro annuendo beatamente!!

      Elimina
  3. Sottoscrivo tutti i punti. E della famiglia del consorte non ne parliamo proprio, che è meglio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ne parliamo, ma ci rovina comunque le giornate!

      Elimina
  4. Sottoscrivo tutto anche io e ti abbraccio forte, forte. Così un poco passa.

    RispondiElimina
  5. Come si fa a non essere d'accordo? Sottoscrivo in pieno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come si fa? Essendo meno disturbate dall'esterno di me!

      Elimina
  6. Punto 8...basta da solo a rovinarti la mattinata. Il 5 e il 7, tutta la settimana.
    Ciao Nonsense :-)

    RispondiElimina

dimmi, dai... anche se devi insultarmi o darmi della cretina...