Un po' (molto po') di me

La mia foto
Sono una wannabe-molte cose: giornalista, fotografa, animatrice, interprete, scrittrice, designer. O per meglio dire sono una WANTED TO, visto che ho scelto una carriera da creativa che mi ha portato al niente disoccupazionale. MA sono anche: figlia unica (e assenteista), moglie mutevole; riciclona seriale con tendenza compulsiva all'ammucchio negli angoli, amica leale, tendente alla puntualità cronica e alla lacrima+sigaretta, professionalmente impeccabile. Contraddittoria e mutevole. Cinica e creativa. Stronza, nella maggior parte dei casi.

giovedì 12 settembre 2013

silenziosamente (SOUNDTRACK OF MY LIFE #37)

E non è che sono strana io, forse; non sono sempre io a voler capire male, a volermi allontanare. A non avere le palle per tirar fuori scheletri e pratiche rimaste in sospeso.
E' il tempo che cicatrizza.
Per fortuna.

8 commenti:

  1. Risposte
    1. mai detto che il tempo cancella. inscatola, cicatrizza, archivia, fodera...

      Elimina
  2. Risposte
    1. sono io quella a cui serve un tom tom per capirsi :-)

      Elimina
  3. Risposte
    1. se non ci lasciamo più ferire a fondo, una parte della tristezza possiamo dedicarla al sollievo, quando guardiamo al passato chiamandolo passato.

      Elimina
  4. Non ci credo al tempo che cicatrizza. Con me lo fai mai del tutto. Ci sono ferite che tornano a bruciare dopo anni e hai tempo a mettere sopra acqua ossigenata. Non passa. Non sempre, almeno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. niente si cancella, le cicatrici rimangono, però alcune ferite (quelle che fanno più male mentre rimarginano) sono proprio i punti più spessi dell'epidermide. così spessi che hai voglia a spellare e truccarceli con i correttori, rimangono lì più forti e più brutti del resto di noi. sono i punti delicati ma anche i tiranti. sono le brecce da cui sono entrati una volta gli invasori... quelle ricostruite e cementate perché non si sa mai, così si può dormire senza troppe ronde notturne.

      Elimina

dimmi, dai... anche se devi insultarmi o darmi della cretina...