Un po' (molto po') di me

La mia foto
Sono una wannabe-molte cose: giornalista, fotografa, animatrice, interprete, scrittrice, designer. O per meglio dire sono una WANTED TO, visto che ho scelto una carriera da creativa che mi ha portato al niente disoccupazionale. MA sono anche: figlia unica (e assenteista), moglie mutevole; riciclona seriale con tendenza compulsiva all'ammucchio negli angoli, amica leale, tendente alla puntualità cronica e alla lacrima+sigaretta, professionalmente impeccabile. Contraddittoria e mutevole. Cinica e creativa. Stronza, nella maggior parte dei casi.

giovedì 2 maggio 2013

concerto per birra fredda (SOUNDTRACK OF MY LIFE #21)

Imbracciare una chitarra e partire, sedersi sul bordo della fontana e sincronizzare le voci con uno sguardo.
E poi via. Via l'amore deluso, via le dispense da studiare, via l'astinenza da sigaretta. Un corale ululato alla luna e il mio plettro che faceva l'amore con l'aria. Almeno lui non era in sciopero sex-affettivo.

Estate 2000.

8 commenti:

  1. la mia ignoranza musicale può essere giustificata dal fatto che nel 2000 avevo 15 anni e Laura Pausini ed i Backstreet boys nelle orecchie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ce li avevo anche io, ma poi alcuni amici "illuminati" mi hanno fatto scoprire altri mondi... documentati anche tu, Patata :-P

      Elimina
  2. Esatate 2000. Avevo 17 anni. La mia prima estate via. Lontana. Dall'altra parte dell'oceano.
    E Jeff c'era. Perché certe canzoni, inspiegabilmente, diventano per forza colonna sonora della vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, certe canzoni ci passano, per la nostra vita, come percorsi obbligati, e toccano e cauterizzano le tappe del viaggio.
      benvenuta!

      Elimina

dimmi, dai... anche se devi insultarmi o darmi della cretina...